Sabato, 13 Luglio 2024
Cronaca

Tassista rifiuta di accompagnare due uomini che non vogliono pagarlo e viene picchiato, arrestati

L'episodio è avvenuto davanti alla stazione centrale di Pescara: in manette sono finiti due uomini di 49 e 36 anni gravemente indiziati dei reati di tentata estorsione e lesioni in concorso tra loro

Sarebbero entrati nel suo taxi davanti alla stazione centrale di Pescara pretendendo di essere accompagnati nella zona di Villa del Fuoco ma senza pagare la corsa.
Il tassista, giustamente, si è rifiutato di partire ma la reazione dei due uomini a bordo sarebbe stata violenta.

Infatti, dopo averlo insultato e minacciato, l'avrebbero picchiato a sangue al volto con dei pugni. 

Il fatto è avvenuto nella notte dell'8 maggio e sul posto è intervenuta la polizia con gli agenti della squadra volante che hanno proceduto all’arresto di due uomini di 49 e 36 anni gravemente indiziati dei reati di tentata estorsione e lesioni in concorso tra loro. Durante il servizio di controllo del territorio, alle ore 3:30 circa, le pattuglie dell’Upgsp (ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico), sono state inviate nei parcheggi antistanti la stazione ferroviaria, dove era stata segnalata l’aggressione a un tassista. Giunti immediatamente sul posto, gli agenti hanno proceduto al controllo di due persone, prontamente bloccate, che stavano tentando di allontanarsi a piedi. Poco distante, i poliziotti hanno notato un uomo col volto sanguinante che chiedeva loro aiuto indicando un taxi, a pochi metri di distanza, poi risultato essere di sua proprietà. Dalle informazioni assunte nell’immediatezza, si è appreso che i due uomini si sarebbero intrufolati all’interno del taxi nei pressi della stazione, ordinando ripetutamente al conducente di accompagnarli in zona Villa del Fuoco, specificando che non avrebbero pagato la corsa. Situazione che sarebbe già accaduta in passato dato che i due uomini sono stati riconosciuti dal malcapitato come clienti abituali. Al rifiuto del tassista, uno dei due uomini, cittadino italiano di 36 anni, lo avrebbe colpito violentemente al capo con alcuni pugni, causandogli delle lesioni, mentre l’altro uomo, il 49enne, avrebbe trattenuto la vittima dalle spalle. L’aggressione è stata notata da un passante il quale immediatamente ha contattato il 113 fornendo una dettagliata descrizione dei due uomini che hanno provato a darsi alla fuga e ha soccorso il tassista. 

Alla luce dei fatti, gli agenti hanno proceduto all’arresto dei due uomini per tentata estorsione aggravata, oltre che per le lesioni. I due uomini dopo le formalità di rito sono stati accompagnati nel carcere di San Donato a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tassista rifiuta di accompagnare due uomini che non vogliono pagarlo e viene picchiato, arrestati
IlPescara è in caricamento