menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tangenti al Comune di Pescara: D'Alfonso rinviato a giudizio

L'ex sindaco di Pescara D'Alfonso ed altri 22 imputati sono stati rinviati a giudizio dal Gip di Pescara nell'ambito dell'inchiesta sulle presunte tangenti negli appalti pubblici al Comune di Pescara

L'ex sindaco di Pescara D'Alfonso ed altri 22 imputati sono stati rinviati a giudizio dal Gip di Pescara nell'ambito dell'inchiesta sulle presunte tangenti negli appalti pubblici al Comune di Pescara.

Fra gli imputati, ci sono i fratelli Toto (imprenditori), il braccio destro di D'Alfonso Guido Dezio, Massimo De Cesaris, Marco Molisani, Vincenzo Cirone, Antonio Dandolo, Pierpaolo Pescara, Fabrizio Paolini, Giampiero Leombroni.

Il processo inizierà il 14 aprile prossimo. Prosciolti da tutte le accuse Luciano Di Biase, Fabio Zuccarini e Valterino Di Persio.

Fra le accuse contestate agli imputati, corruzione, tentata concussione, peculato, falso ideologico, truffa, finanziamento illecito a partiti, abuso d'ufficio, appropriazione indebita, associazione a delinquere.

L'avvocato difensore di D'Alfonso ha espresso soddisfazione per l'eliminazione delle concussioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento