menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tagli all'assistenza domiciliare, Pignoli pronto alle barricate

Il consigliere comunale della Lista Teodoro-Scegli Pescara si schiera contro la sospensione attuata a 60 malati e alla riduzione apportata ad altri 90: "Si pensasse di più al sociale"

Il consigliere comunale Massimiliano Pignoli (Scegli Pescara-Lista Teodoro) non ci sta e non accetta il taglio deciso dalla giunta comunale in merito all'assistenza domiciliare che è stata sospesa a 60 malati e ridotta ad altri 90.

«Sono pronto a fare le barricate - annuncia Pignoli - visto che sono l'unico consigliere comunale che si occupa ancora realmente dei problemi del sociale dei nostri concittadini. Mi chiedo come sia possibile che l'assessore competente non abbia proposto una variazione di bilancio per il sociale, visti i tanti casi di difficoltà che vivono i cittadini pescaresi. Quando la discussione del bilancio di previsione giungerà in consiglio comunale, presenterò migliaia di emendamenti bloccando i lavori dell'aula se non verranno rimpinguati i fondi per il Pronto intervento sociale e per l'assistenza domiciliare e la disabilità. Si pensasse meno alle targhe alterne o a far costruire ai privati in aree demaniali ma di più al sociale visto che gente costretta a vivere di difficoltà economica grave e che è alla spasmodica ricerca di lavoro come gli ex lavoratori interinali di Attiva che ormai da giorni sono in presidio davanti al Comune».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento