menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Superalcolici a minori di 16 anni ed assembramenti: scattano denuncia e sanzioni per i gestori di un bar in Corso Umberto I

In azione gli uomini della guardia di finanza di Pescara nell'ambito dei controlli durante la movida per il rispetto delle normative vigenti

Hanno somministrato superalcolici a giovanissimi, con assembramenti di ragazzi dentro e fuori il locale senza l'utilizzo delle mascherine. Nei guai sono finiti i gestori di un bar in corso Umberto a Pescara, nell'ambito dei controlli svolti dalla guardia di finanza per il rispetto delle normative attualmente vigenti durante la movida cittadina.

In azione gli uomini della sezione operativa pronto impiego, attivi nelle zone sensibili della città e ad alta concentrazione di locali. Davanti al locale sono stati notati assembramenti di giovanissimi senza mascherina, incuranti del distanziamento sociale. All'interno un ragazzo minore di 16 anni stava consumando vodka, in violazione al reato penale per la cessione di bevande alcoliche a minori di 16 anni oltre ad una sanzione amministrativa. Contestato anche il mancato rispetto delle norme sul distanziamento di un metro, dilazione degli ingressi e rispetto delle norme igienico sanitarie con multa dai 400 ai 3000 euro.

Nel fine settimana, lo ricordiamo, erano state sanzionate complessivamente dalle forze dell'ordine 58 persone per assembramenti e 8 per ubriachezza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Variante brasiliana in Abruzzo, Marsilio vuole vederci chiaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento