menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dramma a Rosciano: lascia la sua posizione alla moglie e si suicida sparandosi un colpo di pistola

Un 38enne, guardia giurata, si è tolto la vita il 27 gennaio scorso. Dopo essere uscito di casa ha mandato la sua posizione via smartphone alla moglie per poi spararsi con la pistola d'ordinanza

Un 38enne di Rosciano si è tolto la vita il 27 gennaio scorso sparandosi un colpo di pistola. L'uomo, guardia giurata, avrebbe compiuto il gesto per motivi personali e familiari. Dopo essere uscito di casa verso le quattro del mattino, come ricostruito dai carabinieri della compagnia di Penne intervenuti sul posto per le indagini, ha inviato tramite smartphone la sua posizione alla moglie.

A quel punto si è sparato con l'arma d'ordinanza. La moglie, quando ha visualizzato la posizione inviata dal marito, ha subito temuto il peggio ed ha allertato i carabinieri. Sul posto i militari hanno trovato il 38enne privo di vita con accanto l'arma d'ordinanza. Sul posto sono arrivati anche i soccorsi del 118, che però hanno potuto solo accertare il decesso. Da poco l'uomo era diventato padre. La salma è stata messa a disposizione dell'autorità giudiziaria per gli accertamenti del caso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento