rotate-mobile
Cronaca

Stupro al Terminal Bus, l'arrestato si difende: "Nessuna violenza, rapporto consensuale"

Secondo il 61enne senegalese arrestato sabato scorso a Pescara la donna non ha subito alcuna violenza sessuale, in quanto il rapporto avuto era consensuale

Nessun stupro, ma un rapporto sessuale conseziente. E' quanto ha dichiarato il 61enne senegalese arrestato sabato pomeriggio per violenza sessuale. Oggi è stato interrogato nel carcere di Pescara nell'ambito dell'udienza di convalida. Come dichiarato agli inquirenti, ha fatto sapere l'avvocato difensore Sassano, l'uomo si professa innocente parlando di un rapporto consensuale con la 39enne che invece aveva richiamato l'attenzione dei passanti urlando all'interno dei giardinetti del Terminal Bus dove si stava consumando la violenza.

DONNA STUPRATA IN PIENO GIORNO

La donna era già in uno stato psichico vulnerabile, considerando che era già in cura con psicofarmaci e l'uomo avrebbe approfittato proprio della sua fragilità per riuscire a condurla dietro le siepi e consumare la violenza sessuale. Fondamentali saranno le immagini delle telecamere di sorveglianza presenti in zona. A breve il giudice Di Carlo dovrà decidere se convalidare l'arresto o accogliere la richiesta dell'avvocato difensore del senegalese che ha chiesto invece la scarcerazione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stupro al Terminal Bus, l'arrestato si difende: "Nessuna violenza, rapporto consensuale"

IlPescara è in caricamento