rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca Castellamare / Viale Giovanni Bovio

Studi medici e barriere architettoniche: protesta dei disabili davanti alla Regione

I disabili dell'associazione "Carrozzine Determinate" hanno protestato questa mattina davanti alla sede della Regione, lungo viale Bovio, contro la norma della Regione che non obbliga studi medici e pediatrici ad abbattere le barriere architettoniche

Protesta eclatante questa mattina da parte dell'associazione di disabili "Carrozzine Determinate" davanti alla sede della Regione Abruzzo di viale Bovio, a Pescara, contro la norma della Regione che non obbliga studi medici e pediatrici ad abbattere le barriere architettoniche.

All'iniziativa hanno partecipato decine di persone. I disabili hanno indossato camici bianchi e mostrato cartelli con la scritta "medici senza barriere".

Presenti anche diversi esponenti politici, fra cui il candidato alla Regione per il centrosinistra Luciano D'Alfonso e il candidato sindaco del M5S Enrica Sabatini. Presente anche il consigliere regionale e comunale Maurizio Acerbo, che ha presentato una mozione per far ritirare il provvedimento a Chiodi.

Protesta disabili Regione Abruzzo

Claudio Ferrante, presidente dell'associazione, annuncia di voler denunciare i medici di famiglia per discriminazione, mentre nei prossimi giorni ci sarà una "passeggiata empatica" assieme ai candidati alle prossime elezioni del 25 maggio.

CHIODI "L'interpretazione che io ho firmato non e' un'interpretazione giuridica del presidente di Regione, ma e' un'interpretazione che mi e' stata fornita giuridicamente dagli addetti ai lavori" dichiara Chiodi che annuncia di voler incontrare i disabili e i medici di famiglia il 28 aprile prossimo per cercare di arrivare ad una soluzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studi medici e barriere architettoniche: protesta dei disabili davanti alla Regione

IlPescara è in caricamento