menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Studenti senza libri, vertice tecnico in Comune

Questa mattina ci sarà in comune un vertice tecnico riguardante il "caso" degli studenti che non hanno potuto ritirare i libri di testo gratuiti sollevato ieri dal PD

Questa mattina in Comune ci sarà un vertice tecnico per risolvere la questione degli studenti delle scuole medie e superiori che, pur avendo ottenuto la possibilità di avere i libri di testo scolastici gratuiti, non li hanno potuti ritirare a causa della chiusura della libreria convenzionata con il Comune, in via Bologna.

PD I consiglieri del Pd al Comune di Pescara avevano sollevato ieri la questione accusando l'amministrazione di non aver garantito il servizio ai ragazzi bisognosi. "Al loro arrivo davanti alla libreria i genitori hanno trovato solamente una saracinesca abbassata, dove campeggiava un cartello che indicava la disponibilità mattutina, in palese contraddizione con l'effettiva realtà. La libreria è chiusa, come dimostrano le foto allegate, e i genitori si domandano perché. " hanno detto i consiglieri d'opposizione, che sottolineano come la passata amministrazione abbia sempre risolto eventuali problemi simili agendo in tempi brevi.

"Senza considerare la condizione di disagio che vivono i ragazzi assistiti dal Comune di Pescara, una condizione discriminante nei confronti degli studenti già in possesso dei libri di testo."

RENZETTI L'assessore comunale Renzetti ha deciso quindi di convocare un tavolo tecnico urgente per risolvere il problema. L'assessore ha dichiarato che il problema in parte è stato causato dalla mancanza di disponibilità dei libri da parte della libreria, ed ha fatto sapere che è già stato inviato un fax alle scuole per chiedere ai docenti di collaborare in modo da ridurre al minimo i disagi, attraverso l'uso di altro materiale didattico che l'amministrazione rimborserà.

Renzetti ha spiegato che alla gara d'appalto per l'assegnazione del servizio di distribuzione dei libri gratuiti agli studenti bisognosi ha partecipato solo la libreria di via Bologna, che ha sospeso il servizio per problemi tecnici che ora il Comune verificherà, sottolineando come il disservizio non sia stato causato dall'amministrazione, che comunque si sta muovendo per risolvere il problema.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento