Cronaca

Street food e ristorazione collettiva, nel mirino dei Nas finiscono due attività commerciali

A Pescara è stata sospesa un'attività itinerante che, oltre a violare le norme igienico-sanitarie, è risultata priva dell'autorizzazione sanitaria. A Torre de Passeri sono state mosse contestazioni a un'impresa alimentare su autonegozio

Street food e ristorazione collettiva al centro dei controlli dei Carabinieri del Nas di Pescara nel mese di agosto, allo scopo di tutelare la salute e prevenire forme di "binge drinking", in difesa di turisti e bagnanti delle localita' estive piu' affollate. Autonegozi che stazionano sulle strade di Pescara e della provincia, a ridosso di stabilimenti balneari, sagre ed eventi, inosservanti alla normativa in materia di consumo di alcol ed operanti con inadeguatezze igienico sanitarie,

A Pescara, unitamente al personale del Servizio igiene ed alimenti della Asl, e' stata sospesa un'attivita' itinerante che, oltre a violare norme igienico-sanitarie, di rintracciabilita' di alimenti ed autocontrollo, e' risultata priva dell'autorizzazione sanitaria, motivi che hanno comportato il provvedimento sospensivo.

A Torre de Passeri, ad un'impresa alimentare su autonegozio e' stata contestata la violazione per l'omessa indicazione degli ingredienti dei prodotti alimentari venduti sfusi, ma anche per assenza di indicazioni su abuso di alcool ed etilometri. I controlli sono scattati nei confronti di operatori alimentari che avevano stazionato in occasione di un evento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Street food e ristorazione collettiva, nel mirino dei Nas finiscono due attività commerciali

IlPescara è in caricamento