rotate-mobile
Cronaca Centro

Strage Parigi: a Pescara fiaccolata di solidarietà per Charlie Hebdo

"Je suis Charlie", sarà questo lo slogan della fiaccolata di solidarietà per le vittime della rivista Charlie Hebdo, con inizio alle ore 17 domani in Piazza Salotto

"Je suis Charlie", sara' questo lo slogan della fiaccolata di solidarieta' per le vittime della rivista Charlie Hebdo, con inizio alle ore 17 domani in Piazza Salotto a Pescara, a cui anche Sinistra Ecologia Libertà e i suoi iscritti aderiscono.

"Lo scopo - spiega il coordinamento comunale di Sel - e' sottolineare che la liberta' di stampa e di espressione e' un bene imprescindibile, specie la satira contro il potere e l'intolleranza da qualunque direzione provenga. Lungi dal voler dividere il mondo in buoni e cattivi, la manifestazione intende far propri i valori universali di tolleranza, liberta' di espressione, ripudio della violenza e del fanatismo, laicita', pace, fratellanza fra i popoli, dialogo interreligioso senza i quali l'umanita' sara' sempre piu' trascinata in una spirale di guerra e terrore. Intendiamo esprimere solidarieta' anche ai poliziotti rimasti uccisi nel difendere non tanto una rivista, quanto un principio, un principio il cui valore non verra' mai abbattuto ne' dalle armi ne' da qualsiasi altra attivita' violenta, e che e' alla base della democrazia: la liberta' di pensiero e di parola".

"Per questo - prosegue la nota - ci uniamo al coro di quanti, in queste ore, in tutto il mondo, esprimono sincera solidarieta' a Charlie Hebdo, per manifestare la nostra profonda vicinanza umana alle persone colpite e per difendere il diritto inalienabile alla liberta' di espressione, ancora oggi troppo spesso attaccato in Europa e nel resto del mondo. Desideriamo anche esprimere la nostra distanza da tutti coloro che strumentalizzano questa strage per alimentare razzismo, xenofobia, logiche di guerra. Auspichiamo invece che questo ennesimo atto di terrorismo induca a riflettere sulla necessita' di concrete azioni di giustizia e pace nel mondo". Sel invita tutta la cittadinanza ad intervenire, portando con se' una matita.

IL COMUNE ADERISCE - Il Comune di Pescara ha fatto sapere che aderirà alla fiaccolata. "L'amministrazione - sottolinea il sindaco Marco Alessandrini - aderisce alla manifestazione per esprimere vicinanza e solidarieta' alle famiglie delle vittime dell'attacco al settimanale Charlie Ebdo, agli altri caduti nelle operazioni successive, ad un Paese preso di mira: cittadini, poliziotti, persone travolte da una violenza che non potra' mai essere sinonimo di civilta' e vettore di cambiamento. L'attentato parigino contro la redazione del settimanale non e' solo un attacco alla liberta' di informazione, ma anche ai valori profondi dell'Occidente di cui la liberta' di stampa e' una delle bandiere. Anche il Comune di Pescara sfilera' accanto a tutti coloro che, insieme, a prescindere dal credo religioso e dalla propria origine, oltre alla solidarieta' sentono il bisogno di affermare l'importanza di un diritto inalienabile qual e' quello della liberta' di espressione, anche alla luce del fatto che la liberta' di pensare e di informare gia' da tempo e' finita nel mirino".

"La nostra - prosegue il sindaco - e' una citta' che accoglie storicamente e che deve proseguire il suo cammino di crescita anche attraverso la coesione, perchè siano garantiti i diritti di tutti coloro che vi sono nati e che per diverse ragioni la scelgono. Saremo in piazza per questo e soprattutto perche' riteniamo che la democrazia avra' sempre bisogno di voci libere e autonome che informano, fanno inchieste e commentano in uno spirito di libero dibattito democratico e di confronto intellettuale. Liberta' di informazione, infatti significa controllare il potere, fornire diverse letture della realta' e consentire al cittadino di confrontarle e poi scegliere".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage Parigi: a Pescara fiaccolata di solidarietà per Charlie Hebdo

IlPescara è in caricamento