menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stella Maris, ancora polemiche sul futuro della struttura

Nuovo botta e risposta fra l'assessore Cozzi e i consiglieri d'opposizione Ruggero e Rossi in merito al futuro della Stella Maris, dopo la presentazione del progetto di riqualificazione che prevede una partnership con l'Accademia delle Belle Arti

Nuovo scontro a Montesilvano fra maggioranza ed opposizione in merito al progetto di riqualificazione della Stella Maris, l'ex colonia abbandonata ormai dai decenni sul lungomare.

L'assessore Cozzi infatti interviene dopo le polemiche sollevate dall'opposizione in merito ai costi per la riqualificazione ed alle possibili destinazioni d'uso della struttura. Qualche settimana fa infatti l'amministrazione Maragno aveva annunciato una partnership con l'Accademia delle Belle Arti di Roma per rendere la Stella Maris un polo artistico e didattico.

"Solitamente un “matrimonio” si fa in due e mentre l’Accademia delle Belle Arti di Roma ha mostrato al Comune di Montesilvano un interesse concreto alla Stella Maris con documenti ufficiali, le altre proposte avanzate probabilmente non sono state nemmeno rivolte ai soggetti tirati in ballo (Istituto Misticoni Bellisario e Accademia de L’Aquila) che non hanno nemmeno evidenziato pubblicamente, con atti e dichiarazioni, la volontà, le sinergie e le potenzialità per reperire i due milioni di euro mancanti per il restauro definitivo dell’edificio. Si tratta pertanto di parole pronunciate al solo fine di fare polemica e cercare la luce dei riflettori" ha dichiarato l'assessore ricordando che proprio l'Accademia delle Belle Arti è l'unico soggetto che concretamente abbia proposto un progetto di interesse valido per la Stella Maris, aggiungendo che il Comune non terrà conto di altri progetti che possano far sprecare denaro pubblico ai cittadini di Montesilvano.

Pronta la replica dei consiglieri d'opposizione Rossi e Ruggero, che tornano sulla questione dei 100 mila euro messi a disposizione dalla Provincia per la messa in sicurezza della struttura, soldi che secondo l'amministrazione Maragno potrebbero essere spesi diversamente qualora il progetto con l'Accademia delle Belle Arti dovesse andare in porto. Inoltre Rossi e Ruggero ricordano all'assessore Cozzi, già esponente dell'ex amministrazione provinciale Testa, come proprio quella gestione di centrodestra aveva appoggiato la proposta di destinare la Stella Marsi al Bellisario Misticoni.

"Sono state fatte riunioni dal 2011 con il presidente della Provincia e con gli assessori per tre anni di seguito e altri incontri nel consiglio comunale di Pescara e con i sindaci di Montesilvano, ci sono decine di verbali che testimoniano gli accordi già intrapresi con tanto di rilievi architettonici per ospitare il Liceo in maniera più idonea. Maragno e soci continuino pure a guardare la luna intanto la nostra città oltre ad aver perso 100mila euro per dei lavori di manutenzione ogni giorno perde dignità e reali opportunità turistiche." concludono i consiglieri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento