Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Centro

Stazione e dintorni, nonostante Renzi rimangono i bivacchi dei disperati

Marco Forconi, esponente di Audere Semper, ha pubblicato sul suo profilo Facebook che mostrano la presenza di numerosi senzatetto attorno alla stazione che ogni notte dormono all'addiaccio

Nonostante la visita di Renzi in città, restano i bivacchi notturni all'aperto nella zona della stazione.

A denunciare la situazione che ogni sera e notte si ripropone in pieno centro, Marco Forconi di Audere Semper, che ha pubblicato alcune foto sul suo profilo Facebook.

"Alcune ore dopo la visita di Matteo Renzi. Molti sono italiani, ma per loro non ci sono alberghi, pasti completi o WiFi. Loro probabilmente nemmeno andranno a votare il 4 dicembre. Perché sono invisibili, e perché non hanno la benché minima intenzione di partecipare alla ricostruzione di uno Stato che si è dimenticato di loro.
E chi potrebbe contraddirli?"

Da tempo il problema dei disperati che vagano attorno alla stazione si è fatto più importante dopo che è stata imposta la chiusura al pubblico della stazione nelle ore notturne, dove l'accesso è consentito solo a chi è in possesso di un biglietto ferroviario.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stazione e dintorni, nonostante Renzi rimangono i bivacchi dei disperati

IlPescara è in caricamento