menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stalking, torna in libertà ed accoltella la vittima: è accaduto a Scafa

Poteva finire in tragedia la lite avvenuta a Scafa la scorsa notte, scatenata da un uomo di 56 anni tornato in libertà da pochi giorni dopo essere stato arrestato per stalking. Il pensionato ha accoltellato la barista vittima della persecuzione, il marito ed un avventore del bar dove la donna lavora. E' stato arrestato dai Carabinieri

Poteva finire in un bagno di sangue la lite scoppiata ieri notte in un bar di Scafa. Protagonista del gesto un pensionato del posto di 56 anni, Rocco Di Renzo, arrestato nel mese di marzo con l'accusa di stalking .

L'uomo era tornato in libertà da pochi giorni, ed evidentemente il desiderio di vendetta lo ha portato a compiere il folle gesto.

Dopo essere entrato nel bar dove lavora la donna vittima delle sue persecuzioni, il pensionato ha iniziato ad urlare contro i presenti, tra i quali c'era anche il marito della donna ed un cliente del locale. In preda ad un raptus, ha estratto un coltello ed ha ferito all'anca la barista.

Subito sono intervenuti il marito ed il cliente, nel tentativo di fermare il criminale, il quale però ha reagito ferendo anche i due uomini. Di Renzo si è così allontanato dal locale, dove intanto stavano sopraggiungendo i Carabinieri ed i soccorsi.

Per fortuna nessuno è rimasto ferito in modo grave. I tre sono stati medicati nell'Ospedale di Popoli.

L'uomo, invece, è stato arrestato poco dopo da Carabinieri. Questa volta, però, in carcere ci resterà per parecchio tempo: oltre all'accusa di stalking, aggressione e lesioni, dovrà rispondere anche di tentato omicidio.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento