Cronaca

Stalking: perseguita la ex, 42enne in manette a Pescara

L'uomo ha violato la misura del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla donna, una 48enne pescarese. In una circostanza, nel mese di agosto, è arrivato anche ad aggredirla in strada, prima verbalmente e poi picchiandola ripetutamente

Non si rassegnava alla fine della relazione e ha cominciato a perseguitare la sua ex, tempestandola di telefonate e pedinandola. Protagonista della vicenda è un 42enne, originario di Chieti ma residente a Pescara, che e' stato arrestato per stalking dai carabinieri del capoluogo adriatico in quanto ha violato la misura del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla donna, una 48enne pescarese.

Accecato da una folle gelosia, l'uomo faceva scenate ogni volta che la compagna usciva, riuscendo in poco tempo a farle interrompere qualunque tipo di rapporto con amici e conoscenti. In un episodio, la vittima e' stata perfino chiusa in casa.

Nonostante la notifica del divieto di avvicinamento, avvenuta all'inizio di luglio, il 42enne ha continuato a cercare la ex compagna in maniera ossessiva: telefonate, appostamenti e insulti.

In una circostanza, nel mese di agosto, e' arrivato anche ad aggredirla in strada, prima verbalmente e poi picchiandola ripetutamente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stalking: perseguita la ex, 42enne in manette a Pescara

IlPescara è in caricamento