Cronaca Spoltore

Spoltore, indagato ex parroco Don Vito Cantò per pedofilia

L'ex parroco di Spoltore, Don Vito Cantò, è indagato per abusi sessuali su minori. In particolare, il prete avrebbe avuto rapporti sessuali con un 15enne. Ora vive a Cepagatti. L'Arcivescovo: "A disposizione degli inquirenti"

Un'altra brutta storia di pedofilia arriva dal pescarese.

L'ex parroco di Spoltore don Vito Cantò, ora residente a Cepagatti, è indagato per abusi sessuali su minore. In particolare, l'uomo sarebbe responsabile di atti e rapporti sessuali con un 15enne nel periodo dal 2011 al 2012. Allontanato dalla parrocchia nel 2013, è finito nel mirino della Squadra Mobile che si occupa del caso dopo la denuncia dei genitori del ragazzo.

L'arcivescovo Valentinetti ha fatto sapere che l'Arcidiocesi è a completa disposizione degli inquirenti, aggiungendo che il parroco è stato allontanato dopo le segnalazione avute avviando anche un procedimento canonico con annesso processo penale

L'abitazione di Cantò è stata perquisiti dagli agenti diretti dal dirigente Muriana.

Cantò era diventato popolare per aver creato il progetto "Bagnini di Gesù", progetto di diffusione e sensibilizzazione alla fede cristiana avviato nel cuore delle notti della movida pescarese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spoltore, indagato ex parroco Don Vito Cantò per pedofilia

IlPescara è in caricamento