menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Picchiano un rom per una canzone: arrestati tre napoletani

Un rom di 21 anni di Pescara è stato picchiato ieri pomeriggio con mazze di legno e ferro e minacciato con una pistola da cinque persone, tre delle quali identificate ed arrestate, per futili motivi

Un rom di 21 anni di Pescara è stato picchiato ieri pomeriggio da cinque persone, tre delle quali identificate ed arrestate, per futili motivi.

L'episodio è avvenuto nei pressi di un esercizio pubblico in via Monte Faito.

Il rom stava cantando una canzone napoletana, ma evidentemente questo fatto non è piaciuto ad un 23enne di origini campane, residente a Spoltore, che, convinto di essere preso in giro dal 21enne pescarese, ha chiamato altri 4 suoi amici ed ha picchiato con mazze di legno e ferro il rom.

Una vera e propria spedizione punitiva, ma la Polizia di Pescara, in particolare il Reparto Prevenzione Crimine è riuscita ad individuare rapidamente tre dei responsabili e li ha arrestati, con l'accusa di lesioni aggravate.

Si tratta di tre campani, S.V (32 anni), D.R (37 anni) e G.C. (23 anni), tutti residenti a Spoltore.

Il rom è stato soccorso in ospedale, avendo riportato ferite, contusioni ed escoriazioni.

Gli inquirenti ora stanno cercando di identificare anche gli altri due responsabili. Pare inoltre che durante la spedizione punitiva, qualcuno abbia minacciato il ragazzo con una pistola, che però, a seguito delle perquisizioni, non è stata rinvenuta.

Anche questi arresti si collocano nell'ambito dell'operazione interforze compiuta ieri pomeriggio a Pescara. Grazie alla presenza degli agenti sul territorio, infatti, è stata data una risposta immediata in merito a questo episodio di violenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento