rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Cronaca Montesilvano

Sparatoria Montesilvano: Carlo Pavone trasferito a Potenza Picena

Carlo Pavone, l'uomo a cui qualcuno ha sparato alle testa il 30 ottobre scorso a Montesilvano, ha lasciato l'ospedale di Pescara, dove era ricoverato in rianimazione

Dopo circa tre mesi Carlo Pavone, l'uomo a cui qualcuno ha sparato alle testa il 30 ottobre scorso a Montesilvano, ha lasciato l'ospedale di Pescara, dove era ricoverato in rianimazione, ed e' stato trasferito a Potenza Picena (Macerata) per la riabilitazione.

Il trasferimento e' avvenuto con un elicottero del 118. Quella sera l'ingegnere informatico e' stato raggiunto alla testa da un proiettile in viale de Gasperi, sotto casa, mentre stava gettando la spazzatura.

Dopo essere stato ferito e' stato abbandonato a terra, dove lo ha trovato un pedone che passava e ha lanciato l'allarme. In un primo momento si e' pensato ad un malore ma poi si e' scoperto della sparatoria, con gli accertamenti eseguiti in ospedale.

Del caso si stanno occupando i carabinieri e sono intervenuti anche gli esperti del Ros e del Ris. Pavone, 42 anni, e' sposato e padre di due figli.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sparatoria Montesilvano: Carlo Pavone trasferito a Potenza Picena

IlPescara è in caricamento