rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

Spaccio di cocaina per la "Pescara bene" davanti al Tribunale: otto arresti

Spacciavano cocaina nei pressi del Tribunale di Pescara o nello studio legale di un avvocato pescarese. Per questo otto persone, fra cui lo stesso avvocato, sono state arrestate nell'operazione "Giano New"

La Squadra Mobile di Chieti, guidata dal dott. Costantini, in collaborazione con la Questura di Pescara, ha arrestato otto persone nell'ambito dell'operazione "Giano New".

La Polizia, grazie ad una lunga e complessa indagine, è riuscita a smantellare un vero e proprio sistema di spaccio e rifornimento di droga riguardante l'intera area metropolitana di Chieti e Pescara, che riforniva la cosiddetta "Pescara Bene".

Lo spaccio avveniva spesso nei pressi del Tribunale di Pescara o nello studio di un avvocato insospettabile, G. P., 42 anni di Città Sant'Angelo, arrestato assieme ad altre 7 persone.

Le ordinanze di custodia cautelare (4 in carcere e 4 ai domiciliari), hanno riguardato anche: E. S., 43 anni di Pescara, operaio, il cartomante pescarese A. L.di 49 anni ed E.S.i, 45 anni di Pescara, R. D., 53 anni, pensionato di Pescara, G.L., D.B. e I.G.. Obbligo di firma per un'avvocatessa laziale.

A capo dell'organizzazione, per gli inquirenti, c'era D'Incecco, che trattava lo scambio di droga con P., che spesso cedeva lo stupefacente a L.dentro al suo studio legale.

Le quantità di stupefacenti avevano anche dei nomi in codice particolari: Rai Uno, Rai Due e Rai Tre a seconda del peso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio di cocaina per la "Pescara bene" davanti al Tribunale: otto arresti

IlPescara è in caricamento