rotate-mobile
Cronaca

Individuato il responsabile delle spaccate notturne a Pescara: è un 21enne già denunciato per altri furti

La polizia ha individuato il responsabile dei numeri furti e delle spaccate notturne avvenute nelle ultime settimane

La polizia di Pescara, con la squadra mobile e la squadra volante, ha individuato il responsabile delle numerose spaccate e dei furti notturni avvenuti negli ultimi giorni a Pescara. Si tratta di un 21enne di nazionalità marocchina, residente in provincia di Ancona ma che vive da tempo a Pescara, già noto alle forze dell'ordine per furto e con problemi di tossicodipendenza.

Il giovane è stato denunciato e le indagini hanno avuto un'accelerazione grazie all'intuizione degli investigatori che hanno concentrato l'attenzione sul giovane marocchino, già denunciato per il furto avvenuto la notte del 7 febbraio ai danni del negozio "Uza" in viale Marconi e denunciato due giorni dopo per uno scippo avvenuto in via Trento quando il ragazzo confessò di aver compiuto i reati a causa della dipendenza da sostanze stupefacenti che lo spinge a compiere furti e scippi per acquistare droga. Grazie alle immagini delle telecamere di sorveglianza e agli elementi acquisiti, si è capito che poteva trattarsi della stessa persona.

Rintracciato ieri mattina in via Tavo, gli agenti hanno trovato nel corridoio due computer, un monitor 23 pollici marca HP, un monitor 15,6 pollici marca Majestic, un televisore marca LG 42 pollici. Il giovane ha negato di essere il possessore di quel materiale, sequestrato e sul quale sono in corso accertamenti, ma ha ammesso di aver commesso nell'ultimo periodo diverse spaccate per reperire merce da rivendere in cambio di droga. Sono 12 in tutto le spaccate commesse dal giovane:

  • pizzeria “La risata”
  • pescheria “Pianeta Mare"
  • ristorante “Pesciolino”,
  • bar D’Amico
  • “Pol Proposte on line”
  • “Nutellandia”
  • pizzeria “Napoli”
  • “La Bottega dei Parrucchieri”
  • “Officina della Pizza”
  • sushi in Piazza Garibaldi
  • ristorante “La Cozza Ubriaca”
  • negozio per parrucchieri “La Beauty” in via Tiburtina

Per alcuni di questi reati, ci sono già riscontri dalle immagini dei sistemi di sorveglianza. Il questore Liguori sottolinea l'importanza della collaborazione dei cittadini che invita sempre a segnalare qualsiasi fatto illecito tempestivamente chiamando il 113 e sporgendo denuncia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Individuato il responsabile delle spaccate notturne a Pescara: è un 21enne già denunciato per altri furti

IlPescara è in caricamento