rotate-mobile
Cronaca Ospedale

Sospetta meningite, donna di 30 anni muore all'ospedale di Pescara

La paziente, una professionista della provincia di Chieti, era stata ricoverata quattro giorni fa. Il dottor Parruti rassicura: "Non è una forma contagiosa"

Una professionista della provincia di Chieti è morta, ieri pomeriggio, all'ospedale civile "Spirito Santo" a causa di una presunta meningoencefalite. Il decesso della donna, che aveva 30 anni, è avvenuto a quattro giorni dal suo ricovero nel reparto di Rianimazione dopo il trasferimento da Medicina a Malattie Infettive.

Le sue condizioni si sono aggravate ed è stato disposto il trasferimento della paziente in Rianimazione. I medici del nosocomio pescarese hanno immediatamente attivato le procedure anti-contagio per casi di questo tipo.

Il direttore del Dipartimento malattie infettive, Giustino Parruti, assicura comunque che si tratta di una forma non contagiosa. Un anno fa una maestra elementare di 59 anni residente a Montesilvano aveva perso la vita in seguito a un'encefalopatia da prioni (morbo della mucca pazza) che la portò alla morte in quattro mesi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sospetta meningite, donna di 30 anni muore all'ospedale di Pescara

IlPescara è in caricamento