Cronaca

Società condotte al fallimento senza versare le imposte, sequestrati beni per 2 milioni

I beni in questione sono riconducibili a un imprenditore fallito, già destinatario di una misura cautelare a maggio per aver condotto al fallimento 2 società dopo aver accumulato debiti verso l’Erario per oltre 2,5 milioni

La Gdf di Pescara ha sequestrato beni per un valore di quasi 2.000.000 di euro tra un’auto, quote di una società di capitali operante nel settore immobiliare e una villa acquistata attraverso la distrazione di denaro proveniente da una società fallita. 

I beni in questione sono riconducibili a un imprenditore fallito, già destinatario di una misura cautelare a maggio per aver condotto al fallimento 2 società dopo aver accumulato debiti verso l’Erario per oltre 2,5 milioni, omettendo sistematicamente il versamento delle imposte.

I beni sono stati ritenuti di provenienza illecita, in quanto di valore fortemente sproporzionato rispetto ai modesti redditi dichiarati dall'uomo. La partecipazione societaria sequestrata, intestata fittiziamente ad un familiare dell’indagato, è stata affidata in custodia ad un amministratore giudiziario nominato dal Tribunale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Società condotte al fallimento senza versare le imposte, sequestrati beni per 2 milioni

IlPescara è in caricamento