Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Penne

Soccorritori senza viveri? Arriva la smentita del sindaco di Penne

Nella giornata di ieri era circolata la notizia, correlata con un'immagine di una lettera inviata dal Comune di Penne, che i soccorritori erano rimasti senza viveri e per questo il sindaco avrebbe avviato una raccolta viveri

Nessuna emergenza viveri per i soccorritori di Rigopiano. Il sindaco di Penne Semproni ha ufficialmente smentito le voci che parlavano di una richiesta d'aiuto inviata dal Comune di Penne a tutti i cittadini privati ed enti pubblici per una presunta carenza di alimenti per il rifornimento delle centinaia di soccorritori impegnati nelle operazioni all'Hotel Rigopiano.

Il primo cittadino pennese ha dichiarato: "Il Comune di Penne non ha mai chiesto a privati o ditte donazioni di alimenti per i soccorritori. Chi intende donare può farlo, a titolo personale e volontario, presso il Centro di Coordinamento di contrada Campetto. Ogni lettera divulgata senza autorizzazione è da considerarsi priva di efficacia e lesiva verso l'Ente".

SALE A 14 IL NUMERO DELLE VITTIME

La notizia era circolata nel tardo pomeriggio di ieri partendo da un'immagine girata sui social e ripresa da numerose testate giornalistiche e siti web d'informazione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soccorritori senza viveri? Arriva la smentita del sindaco di Penne

IlPescara è in caricamento