rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Cronaca

Soccorritori del 118 aggrediti con pugni e calci in un condominio

L'episodio di violenza è avvenuto in un palazzo del rione Zanni a Pescara nella serata di domenica 10 marzo

Un equipaggio del 118 è stato aggredito nel corso di un intervento che stava effettuando in un condominio del rione Zanni a Pescara.
L'episodio è avvenuto nella serata di domenica 10 marzo.

L'intervento dei soccorritori era stato richiesto per un sospetto arresto cardiaco di un uomo.

Leggi le notizie de IlPescara su Whatsapp

Per questo motivo sul posto è arrivata un’ambulanza medicalizzata, con a bordo medico, infermiere e autista. Ma dai primi esami gli operatori hanno appurato che si trattasse solo di una persona ubriaca, particolarmente agitata e molesta. In base alla ricostruzione di quanto avvenuto, mentre andavano via, infermiere e autista, senza un apparente motivo, sarebbero stati aggrediti dall'uomo in stato di ebbrezza, da suo figlio e da un amico di quest’ultimo. L’aggressione è andata avanti lungo le scale del condominio e anche all’esterno. I tre, riferiscono gli stessi soccorritori, avrebbero brutalmente picchiato gli operatori, con pugni sul volto e calci. Riuscito ad allontanarsi, l’equipaggio è rientrato in ospedale. Per infermiere e autista si è resa necessaria una medicazione in pronto soccorso. Poi si sono recati in questura per sporgere denuncia.

Così commenta Enrico Di Sigismondo, coordinatore infermieristico del 118: «Un episodio di una gravità inaudita. Interveniamo per salvaguardare la salute del cittadino, non per essere aggrediti e picchiati senza motivo».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soccorritori del 118 aggrediti con pugni e calci in un condominio

IlPescara è in caricamento