rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca Riviera Nord / Viale John Fitzgerald Kennedy, 101

La So.Ha chiude la sua sede: "Colpa dell’inerzia del Comune"

Domenica 1° dicembre la sede della So.Ha chiuderà i battenti, a causa della mancanza di risorse economiche necessarie a sostenere i costi dell'affitto e delle utenze

Domenica 1° dicembre la sede della So.Ha - Giovani Cittadini Attivi chiuderà, a causa della mancanza di risorse economiche necessarie a sostenere i costi dell’affitto e delle utenze. Dal 2009 la sede della So.Ha., in viale Kennedy 101, è stata una palestra di democrazia, oltre che una sala studio, un luogo d’incontro e una base in cui sono transitati tanti giovani pescaresi per partecipare ai numerosi corsi e workshop gratuiti ospitati dallo spazio autogestito e autofinanziato dalla So.Ha.

Tra le varie iniziative vanno ricordate la scuola popolare (ripetizioni gratuite per i giovani studenti disagiati) e i corsi di giornalismo, videomaking e grafica. La sede So.Ha. è stata anche il luogo in cui si sono organizzati i 6 Festival Culture Giovani e tutte le campagne di rivendicazione dei diritti sociali portate avanti dall’associazione negli ultimi 4 anni e mezzo.    

"In un momento storico in cui l’esclusione sociale per motivi economici sta raggiungendo picchi drammatici - si legge in una nota della So.Ha - non è accettabile lasciar morire uno spazio, seppur piccolo, che aveva una capacità inclusiva e un impatto sulla vita culturale cittadina molto al di sopra della sua cubatura. La sede So.Ha. era un luogo in cui i giovani pescaresi praticavano quotidianamente la cittadinanza attiva e il confronto democratico, informato dai principi del rispetto reciproco, della pace e della solidarietà. Considerati i benefici che un luogo del genere avrebbe potuto continuare a portare alla città di Pescara e essendo a conoscenza dei numerosi spazi comunali agibili e abbandonati a se stessi o tristemente assegnati secondo meccanismi clientelari, troviamo assurdo che una realtà come la So.Ha. sia costretta alla sopravvivenza in luoghi di fortuna".

Tuttavia la chiusura forzata della sede So.Ha. di viale Kennedy non significa la fine dell’attività associativa: i membri del direttivo e tutti i soci, che accusano di "inerzia" l'amministrazione comunale, fanno infatti sapere che continueranno a portare avanti le loro battaglie e i loro progetti.

“La chiusura della sede della nostra associazione - dichiara l’assemblea della So.Ha - ha reso la necessità di uno spazio in cui agire una lotta per la vita e inasprirà sicuramente il dialogo con l’amministrazione comunale, oltre a diventare il primo punto all’ordine del giorno di ogni assemblea, incontro, direttivo, protesta e manifestazione indetti dalla So.Ha”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La So.Ha chiude la sua sede: "Colpa dell’inerzia del Comune"

IlPescara è in caricamento