rotate-mobile
Cronaca

Snav, Del Vecchio: “La nuova rotta va ripensata”

Il vicesindaco di Pescara interviene sul collegamento: "Uniamo le forze e dialoghiamo affinché vengano rispettati gli accordi presi. C'è ancora lo spazio per un'interlocuzione"

“La nuova rotta va ripensata”. Il vicesindaco di Pescara, Enzo Del Vecchio, interviene dopo la decisione della Snav sul collegamento con la Croazia (traghetti solo per le persone, senza poter imbarcare anche le auto) che l’amministratore delegato Raffaele Aiello ha comunicato durante l’incontro in Camera di Commercio.

I rilievi alla base della nuova decisione, e cioè che i fondali non garantirebbero l’attracco del Croazia Jet, "appaiono impropri", secondo Del Vecchio, poiché "il Provveditorato, proprio al fine di garantire i collegamenti turistici dal porto di Pescara, ha programmato per tempo un’attività di dragaggio che sarà posta in essere già da questo mese".

L’iniziativa che, sottolinea Del Vecchio, è stata "assunta in modo unilaterale dalla Snav", ha colto tutti di sorpresa perché "non è stata valutata, come avrebbe dovuto, con tutti gli Enti interessati". Questo proprio perché "anche a ciò miravano le attività di dragaggio e sviluppo portuale che stiamo portando avanti in prima fila con la Regione Abruzzo".

"Ritengo - conclude il vicesindaco - che ci sia ancora lo spazio per un'interlocuzione con la Snav affinché venga modificata la decisione assunta e si rispettino gli accordi presi, ma ciò sarà possibile solo se tutti insieme, dagli Enti istituzionali a quanti hanno impegnato proprie risorse finanziarie nell’impresa, ci si unirà e si assumera' una decisione forte capace di centrare l’obiettivo nell’interesse di tutti". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Snav, Del Vecchio: “La nuova rotta va ripensata”

IlPescara è in caricamento