menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Smog: insegne dei negozi spente contro le targhe alterne

I commercianti: "Il Comune mortifica la città desertificandola di giorno con una farsa portata cocciutamente e insensatamente avanti". Martedì è prevista una protesta sotto al Municipio

Da domani le attività commerciali a Pescara spegneranno le insegne per protesta a partire dalle ore 20. Un gesto coraggioso, considerando anche il periodo dei saldi.

In questa maniera Casartigiani, Cna, Confartigianato, Confcommercio e Confesercenti, associazioni aderenti a Rete Imprese Italia, intendono contestare "la farsa delle targhe alterne che il Comune sembra intenzionato a portare cocciutamente e insensatamente avanti".

"Finora i negozi hanno evitato di mortificare la città lasciandola al buio nelle ore serali - annunciano - ma, visto che il Comune continua a mortificare la città desertificandola di giorno, da oggi contribuiremo anche noi lasciando al buio le vie cittadine. In mancanza di segnali di apertura da parte del Comune, chiederemo di essere ricevuti dal prefetto lunedì per poi recarci martedì alle 12.30 sotto Palazzo di Città per manifestare il 'dissenso unanime' di cittadini e imprese".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento