rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
Cronaca

Montesilvano, sit in a Pescara di un imprenditore disperato per i debiti con Equitalia e le banche

Strangolato dai debiti con Equitalia e le banche, ha perso tutto: lavoro, dignità ed ora anche la casa di Montesilvano in cui vive, appena pignorata. E' la storia di Silvio Buttiglione, imprenditore disposto a vendere i suoi organi

Protesta eclatante, questa mattina, davanti alla sede di Equitalia di Pescara in via D'Annunzio, dove Silvio Buttiglione, imprenditore di Montesilvano, si è fermato davanti ai cancelli dell'agenzia con dei cartelli per protestare contro i debiti contratti proprio con Equitalia e le banche, annunciando di essere disposto a vendere gli organi per pagare i debiti.

La sua storia va avanti dal 2007, ed è pronto a dare battaglia al sistema non solo per se stesso (anni fa ha tentato il suicidio), ma anche per tutte le persone, soprattutto imprenditori, che vivono la sua condizione.

Ha perso tutto: lavoro, risparmi, dignità ed ora anche la casa di Montesilvano, pignorata recentemente. Nei cartelli di protesta scrive di essere pronto a vendere un rene o una cornea a chi è disposto a saldare i suoi debiti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montesilvano, sit in a Pescara di un imprenditore disperato per i debiti con Equitalia e le banche

IlPescara è in caricamento