Sicurezza: nuovi blitz della Polizia Municipale in città

Proseguono i blitz della Polizia Municipale di Pescara per scoraggiare il fenomeno della prostituzione stradale nella zona della Pineta e combattere il degrado nelle zone centrali della città. Questa volta i vigili hanno effettuato dei posti di blocco e sgomberato un accampamento abusivo nell'area di risulta

Le operazioni anti degrado ed antiprostituzione in città messe in atto dai Vigili Urbani proseguono senza sosta.

Il quarto blitz questa volta ha riguardato non solo la zona della pineta dannunziana, dove da qualche settimana la Polizia Municipale ha dichiarato guerra alla prostituzione stradale, multando le ragazze con sanzioni da 500 euro ed effettuando posti di blocco a sorpresa, ma anche l'area di risulta, in pieno centro.

Se infatti nella zona sud è continuata l'opera di contrasto alla prostituzione, che in alcuni casi si manifesta anche nel pomeriggio creando situazioni di degrado anche in presenza di bambini e famiglie, in centro è stata smantellata una baraccopoli abusiva realizzata da alcuni senzatetto nei pressi dell'area di risulta.

La baraccopoli, in uno stato di degrado assoluto, è stata immediatamente rimossa. Il sindaco Mascia ha sottolineato come l'amministrazione comunale stia cercando una soluzione alternativa per i senzatetto, ovvero un dormitorio in collaborazione con la Caritas dove ospitare nei mesi freddi tutti coloro che vivono per strada.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Coniugi di Rosciano in quarantena per il Covid escono per fare acquisti: fermati a Nocciano, scatta la denuncia

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Incidente stradale mortale in Abruzzo, furgoncino si schianta contro il guard-rail: deceduta una persona

Torna su
IlPescara è in caricamento