Sgominata dalla polizia una banda dedita allo spaccio di cocaina, merito anche del cane Buk

Il membro dell'unità cinofili della Questura di Pescara, in trasferta ad Ascoli, ha infatti dimostrato grande spirito di collaborazione contribuendo alla positiva riuscita di un'operazione condotta dagli agenti piceni

Una banda dedita allo spaccio di cocaina è stata sgominata dalla polizia, anche per merito del cane Buk. Il membro dell'unità cinofili della Questura di Pescara, in trasferta ad Ascoli, ha infatti dimostrato grande spirito di collaborazione contribuendo alla positiva riuscita di un'operazione condotta dalla squadra mobile picena.

L'organizzazione criminale era formata da un 39enne marocchino, una 21enne ascolana e una famiglia di rumeni: si rifornivano della sostanza stupefacente nel Teramano per poi smerciarla nella città marchigiana. Le indagini sono state coordinate dalla procura ascolana.

Il marocchino, insieme a un 30enne rumeno, è finito nel carcere di Marino, mentre una 30enne, una 28enne e una 24enne rumena sono state poste ai domiciliari insieme alla giovane di Ascoli. In tutto sono stati sequestati 120 grammi di cocaina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Coniugi di Rosciano in quarantena per il Covid escono per fare acquisti: fermati a Nocciano, scatta la denuncia

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Marta Citriniti, studentessa del liceo Galilei di Pescara, nella nazionale italiana di dibattito regolamentato (Debate)

Torna su
IlPescara è in caricamento