Sgomberata l'area dell'ex Fea sul lungomare, era occupata dagli abusivi [FOTO]

La polizia municipale ha infatti liberato l'edificio dagli abusivi che lo occupavano

Sgomberata l'area dell'ex Fea (ferrovie elettriche abruzzesi) sul lungomare di Pescara nella giornata di oggi, giovedì 15 ottobre.
La polizia municipale ha infatti liberato l'edificio dagli abusivi che lo occupavano.

L'intevento di sgombero è stato eseguito nella mattinata odierna e rientra nel piano dell'amministrazione comunale per il ripristino della legalità e per la lotta al degrado in aree e punti della città in cui insistono situazioni cosiddette “sensibili”.

Gli agenti della polizia municipale hanno liberato la struttura dalla presenza di individui senza fissa dimora che la occupavano abusivamente. L'intervento deriva dalle continue lamentale dei residenti e dei frequentatori della riviera che, allarmati da una situazione oggettivamente a rischio sia sotto il profilo sanitario che della sicurezza, a più riprese nel corso dei mesi avevano denunciato loschi movimenti, con ogni evidenza legati al mondo dello spaccio e della prostituzione.

Nei giorni scorsi, dopo un furto avvenuto all’interno dell’attiguo convento delle suore, che ha fruttato ai ladri mille euro in contanti e altri oggetti di valore appartenenti alle religiose, si è deciso di alzare il livello di attenzione sui manufatti dell’ex Fea. Oltretutto, gli utenti dell’area pubblica di sosta retrostante l’edificio abbandonato hanno da tempo reso nota la propria preoccupazione perché sempre più spesso costretti, oltre a pagare il pedaggio, a lasciare denaro a parcheggiatori improvvisati per timore di subire ritorsioni a danno delle proprie auto parcheggiate. 
ll’interno dello stabile sono stati trovati due rifugi improvvisati in cui vivono abusivamente due coppie, ma pare usati anche da altri soggetti, in uno scenario indicibile di sporcizia e di presenza di ratti. Gli ambienti interni ed esterni sono stati inoltre liberati da rifiuti ingombrati.

Questo quanto dichiara il sindaco Carlo Masci: «Dopo strada Valle Furci questa mattina siamo intervenuti presso l’ex Fea perché sempre più spesso ci riferivano di un’impennata dei fenomeni di spaccio e prostituzione. Il degrado non deve più trovare spazio in questa città, questo è un punto fermo dell’azione di questa amministrazione. Adesso anche l’edificio ex Fea, sul quale stiamo definendo con la Regione una prospettiva di utilizzo, è stato recuperato.  I cittadini ci hanno ringraziato, così come i titolari delle attività. Io ringrazio i nostri uomini e le nostre donne della polizia municipale, e naturalmente il comandante Palestini».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La vigilessa di Pescara Monica Campoli protagonista a "Forum" [VIDEO]

  • Il Lotto premia l'Abruzzo: grande vincita ad Avezzano

  • Nuovo Dpcm, scatta la protesta a Pescara: corteo da piazza Muzii fino al Comune

  • SuperEnalotto bacia l'Abruzzo con una maxi vincita: centrato il "5" da 100.375,95 euro

  • Coronavirus, Marsilio sulle possibili chiusure in Abruzzo: "Non lo escludo ma si lavora giorno per giorno"

  • Maxi frode e corruzione all'Uoc di Cardiochirugia di Chieti: arresti anche a Pescara

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPescara è in caricamento