Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca

Si attacca al locomotore del treno e percorre 100 chilometri per vincere una sfida social: 18enne finisce in ospedale

Il ragazzo originario di Ancona avrebbe iniziato la folle corsa a Civitanova Marche per finirla a Pescara dove è arrivato sfinito e soccorso: la challenge social sarebbe la ragione per cui ha compiuto il folle gesto. Per lui ora scatterà una pesante sanzione

Avrebbe messo a rischio la sua vita per vincere una challenge, cioè una sfida, sui social. Questa la ragiona per cui un 18enne anconetano avrebbe percorso 100 chilometri attaccato al locomotore di coda di un treno che percorreva la tratta Civitanova Marche-Pescara riprendendosi con il cellulare.

Proprio all'arrivo nel capoluogo adriatico è stato notato da un ferroviere e dalla polizia ferroviaria: era stremato e dolorante per l'assurda e insensata impresa di cui si è reso protagonista. È stato soccorso da un'ambulanza del 118 e portato nell'ospedale Spirito Santo dove a prenderlo sono poi arrivati i genitori.

Ricevi le notizie de IlPescara su Whatsapp

Il fatto è avvenuto una ventina di giorni fa ed è stata quindi la Polfer a ricostruire cosa fosse accaduto anche grazie alle immagini delle telecamere: il giovane avrebbe davvero viaggiato reggendosi al locomotore di coda e tenendo in mano lo smartphone per riprendersi durante la folle corsa. Tutto sarebbe tra l'altro stato ripreso dai siti delle ferrovie.

Per lui ora scatterà una pesante sanzione, ma se davvero è andata così è allora sul gesto che, ancora una volta, ci si dovrebbe fermare a riflettere e sul come per molti ragazzi sembra non esserci alcuna consapevolezza o forse preoccupazione del pericolo, ancor meno della facilità con cui si mette a rischio la vita per vincere una banale sfida di inutile visibilità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si attacca al locomotore del treno e percorre 100 chilometri per vincere una sfida social: 18enne finisce in ospedale
IlPescara è in caricamento