Cronaca

Fascette/bandane contraffatte sequestrate al concerto di Pausini e Antonacci, 7 persone nei guai

I finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria, nell'ambito del contrasto ai traffici e alle attività illecite, hanno individuato ambulanti intenti a vendere materiale contraffatto

Sono in totale un centinaio le fascette/bandane contraffatte che sono state poste sotto sequestro dalla Guardia di Finanza nei dintorni dello stadio Adriatico-Cornacchia nella serata del concorso di Laura Pausini e Biagio Antonacci.
I finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria, nell'ambito del contrasto ai traffici e alle attività illecite, hanno individuato ambulanti intenti a vendere materiale contraffatto.

Le fascette/bandane contraffatte, al prezzo di 5 euro ciascuna, recavano i marchi dei cantanti, in violazione alle norme che tutelano i diritti d’immagine e i marchi registrati.

I controlli effettuati fino alla conclusione dell’evento hanno consentito di sottoporre a sequestro un centinaio di fascette (sciarpe, bandane, etc.) e di denunciare all’autorità giudiziaria 7 persone (tutte già note alle forze dell'ordine della Campania e gravate da precedenti penali specifici e anche in materia di sostanze stupefacenti), per il reato di “introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi”, che prevede fino a quattro anni di reclusione e multe fino a 35mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fascette/bandane contraffatte sequestrate al concerto di Pausini e Antonacci, 7 persone nei guai

IlPescara è in caricamento