Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Sequestrati lungo l'autostrada A25 1500 kg di pesce senza certificazione e tracciabilità

L'operazione è stata condotta dalla guardia costiera che ha eseguito il controllo sui mezzi in transito lungo l'autostrada A25

Sequestro di prodotti ittici nella notte da parte degli uomini della guardia costiera di Pescara, che hanno proceduto a controlli sui mezzi in transito lungo l'autostrada A25. Un veicolo, intestato ad una ditta operante nella compravendita di questi prodotti, è stato fermato e all'interno rinvenuti 1500 kg di pesce privi di documentazione come previsto dalle norme europee e nazionali per certificarne la provenienza. Il prodotto è stato subvito sequestrato e, dopo essere stato ritenuto idoneo dal personale Asl, donato in beneficienza ad enti caritatevoli. Il conducente del mezzo ha avuto una sanzione pari a 1.500 euro.

Il direttore marittimo capitano di vascello Salvatore Minervino:

“Operazioni come queste hanno lo scopo di contrastare il mercato clandestino dei prodotti ittici, che viene alimentato dalla commercializzazione illecita di prodotti privi di documentazione sanitaria ovvero attestante la tracciabilità del prodotto, pescati o venduti da soggetti non autorizzati o, ancora, catturati in quantitativi superiori a quelli consentiti dalla legge, con conseguente nocumento per l’economia regolare, per l’ambiente marino e, non da ultimo, per la salute degli stessi consumatori finali, spesso ignari acquirenti di prodotti di dubbia provenienza”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestrati lungo l'autostrada A25 1500 kg di pesce senza certificazione e tracciabilità

IlPescara è in caricamento