rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Cronaca

Sequestrati sul lungomare 700 capi d'abbigliamento cinesi

I Vigili Urbani di Pescara in collaborazione con la Guardia Costiera hanno sequestrato ieri oltre 700 capi d'abbigliamento venduti abusivamente da alcuni ambulanti cinesi sul lungomare sud della città. L'operazione arriva dopo il ripristino del pattugliamento a piedi sulla riviera

La decisione della Giunta comunale di Pescara di ripristinare il pattugliamento a piedi del lungomare di Pescara ha permesso ai Vigili Urbani, in collaborazione con la Guardia Costiera, di effettuare un maxi sequestro di capi d'abbigliamento cinesi venduti abusivamente.

Ieri, infatti, nei pressi del lungomare sud, ai confini con Francavilla al Mare, sono stati ritirati oltre 700 vestiti venduti da ambulanti cinesi che non avevano alcuna licenza e permesso di vendita. Gli agenti della Polizia Municipale hanno visto montare le bancarelle nei pressi della spiaggia, ed hanno deciso di intervenire subito prima che gli ambulanti potessero fuggire, come per altro è già accaduto in passato.

Gianni Teodoro si è complimentato con gli agenti ed ha ricordato come la decisione di ripristinare il pattugliamento a piedi della riviera d'estate sia stata presa dalla nuova amministrazione, dopo che il centrosinistra aveva sospeso il servizio.


"Gli agenti saranno vicini ai bagnanti, che potranno così sentirsi tranquilli durante le ore passate in spiaggia" ha dichiarato Teodoro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestrati sul lungomare 700 capi d'abbigliamento cinesi

IlPescara è in caricamento