Sequestrati 2 kg di cocaina a Pescara, cittadino albanese in manette

Operazione antidroga compiuta dai Carabinieri del Comando Provinciale di Pescara nella serata di domenica scorsa, qsequestrati oltre 2 kg di cocaina ed arrestato un cittadino albanese

L'operazione è avvenuta nella zona della stazione Ferroviaria di Pescara, nei pressi dell'Area di Risulta.

Durante un controllo a tappeto per arginare il fenomeno della prostituzione stradale, in sensibile aumento con l'arrivo dell'estate, i Carabinieri hanno fermato Peci Filat, 33 enne albanese, che si aggirava nei dintorni barcollando. E' stato questo particolare a richiamare l'attenzione degli uomini dell'Arma, che hanno proceduto all'identificazione del soggetto ed alla perquisizione di una borsa appartenente all'albanese, dove sono stati rinvenuti alcuni panetti di cocaina, del valore commerciale di oltre 200 mila euro.

Subito arrestato, l'uomo ora rischia una condanna per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
Probabilmente Filat avrebbe venduto l'ingente quantitativo di cocaina a spacciatori del posto.

Oltre all'arresto dell'albanese, i Carabineri hanno anche multato una decina di prostitute che si trovavano nella zona, in riferimento all'ordinanza Comunale in vigore da qualche mese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Coniugi di Rosciano in quarantena per il Covid escono per fare acquisti: fermati a Nocciano, scatta la denuncia

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Marta Citriniti, studentessa del liceo Galilei di Pescara, nella nazionale italiana di dibattito regolamentato (Debate)

Torna su
IlPescara è in caricamento