rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Cronaca Bussi sul tirino

Illegittimo l'annullamento del bando per la bonifica della discarica di Bussi: il tar accoglie il ricorso della Regione

Il tribunale ha quindi considerato illegittimo l'annullamento del bando di gara disposto dal Ministero dell'Ambiente

Il tar ha accolto il ricorso presentato dalla Regione Abruzzo contro l'annullamento del bando di aggiudicazione dei lavori di bonifica delle discariche di Bussi. I giudici amministrativi hanno quindi ritenuto tardivo il provvedimento di annullamento disposto dal Ministero dell'Ambiente che, assieme all'ente regionale e al Comune di Bussi aveva sottoscritto un accordo per arrivare proprio al bando di gara per la bonifica delle discariche 2a e 2b.I giudici hanno anche considerato contraddittorio e irragionevole l'agire del Ministero dell'Ambiente nonostante l'urgenza di avviare la bonifica di un sito così dannoso per l'ambiente.

Soddisfatto il presidente Marsilio che ora auspica l'apertura immediata delle trattative con un tavolo dove coinvolgere nuovamente le parti in causa:

“Si tratta di una sentenza importante che conferma la posizione della Regione Abruzzo tesa a bonificare la discarica nel più breve tempo possibile, adesso bisogna riavviare subito il discorso politico istituzionale attraverso il confronto tra la Regione, la Provincia e i Comuni interessati, in particolare quello di Bussi.

Ringrazio gli avvocati Stefania Valeri e Marianna Cerasoli, dell’avvocatura regionale, per il lavoro svolto e il risultato ottenuto che consentirà ora di intervenire celermente. Mi auguro infatti che Il Ministero dell'Ambiente desista e non continui in una battaglia giudiziaria amministrativa che non farebbe il bene nell’ambiente nelle aree inquinate”
    

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Illegittimo l'annullamento del bando per la bonifica della discarica di Bussi: il tar accoglie il ricorso della Regione

IlPescara è in caricamento