rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Cronaca Montesilvano

Scuole, al Liceo D'Ascanio di Montesilvano niente occupazione: "Protestiamo in modo diverso"

In molte scuole superiori del pescarese, in queste settimane sono in corso occupazioni ed autogestioni per protestare contro il decreto "La Buona Scuola". Il Liceo D'Ascanio, però, va controcorrente

Niente occupazione o autogestione tradizionale al Liceo D'Ascanio di Montesilvano. Gli studenti dell'istituto superiore, infatti, ci hanno scritto facendoci sapere che hanno scelto una forma di protesta alternativa rispetto a quella voluta dai ragazzi di molte altre scuole pescaresi, che in molti casi hanno sospeso le normali attività didattiche.

"Il liceo, diversamente da altre scuole anche della provincia pescarese, condividendo a pieno i motivi della protesta locale e nazionale, solidale con gli alunni delle altre scuole, ha però evitato di adottare forme eclatanti di protesta, considerandole obsolete e prive di incidenza sul lungo termine”. Secondo gli alunni, infatti, la contestazione legata a eventi straordinari e d’impatto finisce per lasciare il tempo che trova, limitandosi alla creazione di situazioni temporanee e non durature. Gli alunni del liceo D’Ascanio interessati alla produzione di cambiamenti reali e vantaggiosi per l’istruzione e la formazione dei ragazzi, hanno optato così per iniziative considerate meno vistose, ma più incisive di autodeterminazione. " dichiara il rappresentante degli studenti Paride Alcini, aggiungendo che a seguito di diverse assemblee e riunioni, si è deciso di sperimentare attività alternative didattiche e culturali, che culmineranno in un documento programmatico finale, corredato di video che mostrerà le attività svolte dai ragazzi durante la loro protesta come testimonianza della posizione critica degli studenti rispetto alla rifoma "La Buona Scuola".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuole, al Liceo D'Ascanio di Montesilvano niente occupazione: "Protestiamo in modo diverso"

IlPescara è in caricamento