menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuola: gli studenti chiedono alla Provincia di salvare l'Aterno

Hanno consegnato un documento alla Giunta provinciale, gli studenti che, assieme ad alcuni docenti, hanno partecipato alla manifestazione di protesta contro il Piano di Riordino delle scuole superiori di Pescara presentato dalla Provincia. Testa e Rapposelli confermano la disponibilità al dialogo

p8070003_1Hanno consegnato un documento alla Giunta Provinciale gli studenti che questa mattina hanno partecipato alla manifestazione contro il Piano di Riordino delle scuole superiori, presentato nei giorni scorsi dagli amministratori.

Alla manifestazione, che ha visto la partecipazione non solo degli studenti, ma anche di alcuni docenti e della preside dell'Aterno Donatella D'Amico, hanno aderito ufficialmente la Consulta provinciale degli studenti, i giovani comunisti e la Fgci (federazione giovani comunisti italiani). Al centro delle maggiori proteste, infatti, c'è il destino di questo istituto ed il possibile trasferimento in altra sede di molti studenti.

In sostanza, i manifestanti hanno chiesto a Testa e Rapposelli, la stesura  di un nuovo piano non basato esclusivamente su interessi economici; chiarezza sul futuro del personale docente e di servizio; tempi certi per la ricollocazione delle attrezzature specifiche e del materiale didattico in uso alle singole specializzazioni ed indirizzi di studio.

Gli esponenti della Provincia hanno ribadito l'intenzione di accogliere suggerimenti ed eventuali modifiche al Piano, ribadendo però che vi sono alcune decisioni inderogabili che dovranno essere prese ed attuate.

AGGIORNATO ALLE 17,10 DEL 29 GENNAIO 2010


E' in corso la manifestazione degli studenti delle scuole superiori di Pescara, appartenenti alla rete "Studenti di Pescara", che protestano contro il  degli istituti superiori presentato nei giorni scorsi dal Presidente Testa e dall'Assessore Rapposelli.

Il corteo, partito da Piazza Salotto, ha raggiunto poco fa il palazzo della Provincia di Pescara, dove gli studenti stanno mostrando striscioni e cartelli contro i possibili accorpamenti degli istituti scolastici ed i trasferimenti di alcuni indirizzi di studio, come previsto dal Decreto Gelmini.

Sul posto sono presenti numerosi agenti di Polizia, anche se la situazione è tranquilla e non  sono stati registrati fino ad ora particolari problemi, se non quelli dovuti al blocco del traffico.

Il Presidente Testa ha confermato di voler incontrare una delegazione di studenti.
p8070004



Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

  • Cura della persona

    Soap brows: come ottenere le sopracciglia “insaponate”

  • Salute

    Cos’è la stanchezza primaverile e come combatterla

Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento