rotate-mobile
Cronaca

Scout in difficoltà sul monte Morrone, avevano finito le scorte d'acqua da diverse ore

Ricerche per un gruppo disperso al confine tra le province di Pescara e L'Aquila. Allarme lanciato ieri sera al 118. Non è stato necessario l'intervento di ambulanze perché erano tutti in buone condizioni di salute

Attimi di paura sul monte Morrone, al confine tra le province di Pescara e L'Aquila, per un'operazione di ricerca e soccorso di un gruppo di scout che ieri in tarda serata ha lanciato l'allarme al 118. Una decina di persone, principalmente bambini, aveva finito le scorte d'acqua e ha così deciso di chiedere aiuto. Nel gruppo c'era anche una ragazzina con una distorsione alla caviglia. Per individuare l'area in cui si trovavano gli scout si è proceduto alla localizzazione attraverso il telefono cellulare da cui era partita la telefonata.

Monte Morrone, soccorsi raggiungono scout

Il gruppo di scout è stato raggiunto via terra dai soccorritori. Dalla centrale operativa del 118 di Pescara fanno sapere che non è stato necessario l'intervento di ambulanze perché erano tutti in buone condizioni di salute. I soccorritori hanno poi scortato il gruppo verso la via di fuga più vicina. Secondo le prime informazioni gli scout, provenienti da Luco dei Marsi, erano diretti a Roccacaramanico, impegnati in un'escursione di 14 ore, e avrebbero finito le scorte d'acqua già nel primo pomeriggio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scout in difficoltà sul monte Morrone, avevano finito le scorte d'acqua da diverse ore

IlPescara è in caricamento