Cronaca

Sciarpe e bandane contraffatte al concerto di Ligabue: denunce e sequestri a Pescara

Le fiamme gialle sono entrate in azione a margine del concerto di Ligabue di venerdì scorso a Pescara, sequestrando centinaia di fascette taroccate. Denunciate quattro persone

I finanzieri del Nucleo di polizia economico finanziaria, in occasione del concerto di Ligabue che si è tenuto venerdì 21 giugno allo stadio Adriatico - Cornacchia di Pescara, hanno sequestrato un centinaio di fascette (sciarpe, bandane) contraffatte messe in vendita da alcuni ambulanti fuori e dentro lo stadio a margine dell'evento.

Proposte a prezzi che andavano dai 5 agli 8 euro, erano completamente prive di qualsiasi autorizzazione e certificazione sul diritto d'autore, e quindi quattro persone (tre campani ed un abruzzese) già noti per reati legati alla contraffazione, sono stati denunciati. La legge prevede condanne fino a quattro anni di reclusione e sanzioni fino a 35 mila euro.

L'attività svolta dai finanzieri oltre a tutelare i consumatori per l'acquisto di prodotti non certificati ed originali, serve anche a tutelare le aziende che hanno regolare permesso per la vendita dei gadget legati al cantante, oltre all'artista stesso che subisce un danno per i mancati introiti derivanti dai diritti per lo sfruttamento della sua immagine.

sequestri ligabue-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciarpe e bandane contraffatte al concerto di Ligabue: denunce e sequestri a Pescara

IlPescara è in caricamento