Cronaca

Scarico di sostanze pericolose nel fiume Pescara, denunciate 2 persone

I carabinieri forestali hanno denunciato due persone per lo scarico di sostanze pericolose con il conseguente deturpamento del corso d'acqua

Sono due le persone che sono state denunciate dai carabinieri forestali di Chieti per scarico di sostanze pericolose nel fiume Pescara che è stato così deturpato. 
Le denunce, come riferisce ChietiToday, sono derivanti dai risultati delle analisi, forniti dall’Arta Abruzzo, sulle acque di scarico prelevate nel territorio comunale di Chieti nel depuratore comunale “San Martino”.

Gli indagati, il commissario regioanle del consorzio di bonifica centro e il dirigente tecnico consortile responsabile tecnico degli impianti di depurazione, sono stati deferiti all'autorità giudiziaria.

Sono stati contestati lo scarico di sostanze pericolose mediante il superamento del valore limite di zinco (articolo 29 quattuordecies comma 4 lettera b del decreto legislativo 152/2006) e il danneggiamento aggravato di acque pubbliche (articolo 635 comma 2 numero 3 codice penale), nonché la violazione del vincolo paesaggistico ambientale e il deturpamento di bellezze naturali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scarico di sostanze pericolose nel fiume Pescara, denunciate 2 persone

IlPescara è in caricamento