menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scarico inquinante a Fosso Vallelunga, Pescara Mi Piace attacca Alessandrini

Pescara Mi Piace torna sulla questione dello scarico inquinante a Fosso Vallelunga, attaccando il sindaco Alessandrini e la giunta per il presunto atteggiamento passivo nei confronti del problema

A 4 giorni dalla denuncia di Pescara Mi Piace riguardante la presenza di una condotta abusiva ed inquinante su Fosso Vallelunga, l'associazione torna ad attaccare il sindaco Alessandrini e la Giunta, colpevoli di non aver fatto nulla per risolvere urgentemente il problema.

L'associazione ha anche girato un video, che mostra sversamenti copiosi dalla condotta di acque inquinanti, residui organici e rifiuti.

"Il mare di Pescara non era balneabile nell’estate 2015 e non lo sarà neanche nell’estate 2016, con buona pace dei nostri operatori del mare, che saranno vittime di una raffica di disdette di palme e ombrelloni. Ma a spaventare è che, nonostante l’ordinanza di divieto di balneazione già firmato per tre quarti del nostro litorale, dinanzi alla quale assistiamo con sconcerto alla rassegnazione dei balneatori, il sindaco Alessandrini continua a non muovere un dito neanche dinanzi alle situazioni sospette che gli vengono denunciate" dichiara l'ex vicesindaco Fiorilli assieme ad Armando Foschi, ricordanco che nel 2009 quella condotta fu utilizzata per dirottare fino al 2009 il troppo pieno della Riserva Dannunziana, condotta poi chiusa ad inizio 2010.

IL VIDEO

"Tutto questo sino a poche settimane fa, quando quella condotta, come hanno denunciato i cittadini, ha ricominciato a sversare il proprio carico, ma è evidente a occhio nudo che non si tratta di troppo pieno, né di acqua piovana, e soprattutto è evidente il cattivo odore di feci che proviene dall’acqua in uscita ed è inequivocabile il contenuto: carta igienica e assorbenti che non lasciano adito a dubbi." prosegue Pescara Mi Piace, criticando la giunta per non essere intervenuta nonostante la denuncia, senza che nulla sia cambiato nel giro di quattro giorni.

"Una situazione di lassismo che  di nuovo rende doverose e obbligatorie le dimissioni del sindaco Alessandrini e del suo vicesindaco Del Vecchio”.concludono Foschi e Fiorilli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento