menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scafa, scandalo alla ASL: arrestate quattro persone, tra cui il direttore

Truffe e corruzioni alla ASL di Scafa: sono finiti agli arresti domiciliari quattro persone con l'accusa di associazione a delinquere finalizzata alla truffa e false dichiarazioni, tra cui il responsabile Alderighi e la moglie. Le indagini erano partite un anno fa

Sono finite agli arresti domiciliari quattro indagati dell'inchiesta della Procura della Repubblica di Pescara, riguardanti presunte truffe, peculato e corruzioni all'interno della Asl di Scafa.

Tra gli arrestati, figura il direttore e responsabile Riccardo Alderighi, la moglie, Fabrizia Di Domenico, già infermiera nella struttura, la segretaria Nadia Nubile ed il dottor Fulvio De Arcangelis.

I quattro sono indagati per truffa, peculato, associazione a delinquere finalizzata alla truffa e corruzione, oltre a false dichiarazioni riguardanti i bilanci e fondi ricevuti dalla Asl in merito all'assegnazione delle invalidità civili e l'acquisto di apparecchiature medicali

Sono in tutto una decina gli indagati, tra cui figurano anche alcuni imprenditori. L'indagine era partita lo scorso agosto.

Il Direttore Generale della ASL di Pescara, D'Amario, ha fatto sapere di aver provveduto subito ad inviare a Scafa del personale ed un dirigente che possano sostituire nel distretto gli indagati, evitando così disservizi e problemi alla cittadinanza.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento