Sanzione da 150 mila euro alla ditta Nicolaj per il dragaggio del porto di Pescara

Il tribunale collegiale di Pescara ha condannato la ditta Nicolaj Srl al pagamento della sanzione per un illecito amministrativo

La ditta Nicolaj Srl che si è occupata del dragaggio nel porto nel 2011 dovrà pagare una sanzione pecuniaria di 150 mila euro. Lo ha stabilito il tribunale collegiale di Pescara ritenendo la società responsabile di un illecito amministrativo. Assolte, invece, le nove persone accusate di traffico illecito di rifiuti ed altre violazioni.

Gli altri reati sono tutti prescritti: dalla frode nelle pubbliche forniture alle accuse di truffa aggravata e falso ideologico. L'inchiesta partì quando furono rinvenuto dei sedimenti estratti dalle acque del porto che risultavano contaminati con sostanze incompatibili con lo sversamento a mare. Il fascicolo fu trasferito alla procura antimafia dell'Aquila.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo ritrovato morto nella sua stanza dal padre anziano, tragedia in viale Bovio

  • Addio a Guido Filippone, Cepagatti piange il suo "Barone"

  • Cerbiatto corre sul lungomare sud di Pescara, il video fa il giro del web

  • Ha i sintomi del Covid dopo la positività del coinquilino ma il tampone arriva dopo 20 giorni, il racconto di un pescarese

  • La cabina di regia mette l'Abruzzo in zona rossa, c'è l'annuncio di Speranza

  • Cerca casa in affitto a Pescara e dintorni ma le viene chiesto se sia italiana, caso di discriminazione accaduto a una ragazza

Torna su
IlPescara è in caricamento