rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Cronaca

Sanitopoli: chiesto il sequestro dei beni degli imputati

La Regione Abruzzo, l'Aiop e la Asl, in qualità di parti civili, hanno chiesto, nell'ambito del processo Sanitopoli, il sequestro dei beni degli imputati. Stessa richiesta da parte di Angelini

Proseguono a Pescara le udienze riguardanti l'inchiesta Sanitopoli sulle presunte tangenti e corruzioni nella sanità abruzzese.

Ieri le parti civili, ovvero Aiop, Regione Abruzzo ed Asl, hanno chiesto il sequestro dei beni degli imputati, fra cui figurano Sabatino Aracu, Ottaviano Del Turco e Vincenzo Angelini.

L'ammontare complessivo dei beni è di decine di milioni di euro, fra appartamenti, auto di lusso, e collezioni d'arte appartenenti a 13 dei 34 imputati.

Lo stesso Angelini, anch'egli imputato, tramite il suo legale ha chiesto il sequestro dei beni per tutti gli imputati accusati di concussione.

La decisione del Gip verrà comunicata la prossima settimana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanitopoli: chiesto il sequestro dei beni degli imputati

IlPescara è in caricamento