rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Cronaca San Silvestro

San Silvestro: inizia lo sciopero della fame, interviene D'Angelo

Com'era stato annunciato giorni fa, è iniziato lo sciopero della fame a San Silvestro da parte di tre mamme come forma di protesta alla mancata delocalizzazione delle antenne.

La protesta va avanti, anzi probabilmente è entrata nel vivo. Continua il braccio di ferro tra i cittadini di San Silvestro e le istituzioni locali e nazionali, per la mancata rimozione delle antenne radio tv. Come previsto, oggi è iniziato lo sciopero della fame di tre mamme della zona, appartenenti al Comitato formatosi diversi anni fa per protestare contro la mancata applicazione delle sentenze che hanno di fatto dichiarato illegali le antenne.

Lo sciopero della fame andrà avanti ad oltranza fino a quando, hanno fatto sapere i cittadini, non si vedranno misure concrete ed atti importanti che portino alla rimozione definitiva degli impianti. Stanchi di anni di promesse, esasperati di fronte al silenzio anche dopo che il Tar abruzzese ha confermato la sentenza di sgombero delle antenne, ora il Comitato sembra essere deciso ed agguerrito più che mai.

Nei prossimi giorni, infatti, potrebbero denunciare l'ingegner Troisi, responsabile della vigilanza che sembra abbia più volte sconsigliato alla Regione di delocalizzare le antenne. Il capo d'accusa sarebbe abuso d'ufficio.

Intanto si è fatto vivo durante le proteste anche il vice sindaco di Pescara D'Angelo, subentrato in carica dopo le dimissioni di D'Alfonso. D'Angelo si è schierato con i cittadini per il rispetto della salute e della legge, chiedendo al presidente della Regione Chiodi ed al Governo di intervenire subito per porre fine ad una situazione diventata ormai insostenibile.

D'Angelo dichiara: "Chiederò che Pescara e l'Abruzzo passino subito al digitale terrestre obbligatorio, in modo da rendere inutili le antenne".


Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Silvestro: inizia lo sciopero della fame, interviene D'Angelo

IlPescara è in caricamento