rotate-mobile
Cronaca San Donato

San Donato: il Comune dovrà "restituire" 140 parcheggi ai residenti

Il Consiglio Comunale ha approvato la delibera del centrodestra che impegna l'amministrazione comunale a recuperare i 140 stalli sottratti con la realizzazione della nuova pista ciclabile

Saranno "restituiti" dall'amministrazione comunale i 140 parcheggi sotratti ai residenti della zona fra via Aldo Moro e in via delle Casette per la realizzazione della nuova pista ciclabile. Lo ha fatto sapere il centrodestra con il Capogruppo e il Vicecapogruppo di Forza Italia al Comune di Pescara Marcello Antonelli e Vincenzo D’Incecco.

Approvata infatti la delibera proposta proprio dal centrodestra che impone alla giunta di recuperare i posti auto: "Già in fase del dibattito in aula avevamo chiesto di fermare il progetto della pista ciclabile preannunciando la sparizione dei 140 parcheggi oggi esistenti. Il provvedimento è invece passato sotto silenzio e solo nel mese di febbraio, quando ormai l’impresa ha iniziato i lavori, anche i residenti, ben 1.200 famiglie, si sono resi conto delle conseguenze di un’opera fatta passare per una bella riqualificazione urbanistica. Fra l’altro quell’opera, che costa oltre 1milione di euro, è doppiamente condannabile: non solo perché ha tolto posti auto vitali per chi abita in quel quartiere, ma soprattutto perché è inutile. Qual è infatti il senso di una pista ciclabile che collega Sambuceto-San Giovanni Teatino con via Aldo Moro e poi finisce nel nulla? Praticamente i cittadini devono venire in bici da Sambuceto all’estrema periferia ovest di Pescara, poi possibilmente caricare la bici su un’auto e raggiungere il centro di Pescara o qualsiasi altra zona in macchina".

PISTA CICLABILE E PARCHEGGI, CAOS A SAN DONATO

Forza Italia poi aggiunge: "Per tale ragione nella delibera affermiamo di ritenere strategico l’intervento di realizzazione di parcheggi pubblici, in un numero adeguato, anche su più ambiti distinti, a servizio di via Aldo Moro e di via delle Casette; di impartire indirizzo alla giunta comunale e agli uffici tecnici affinchè vengano certificate le condizioni di realizzabilità degli stalli di sosta al fine di compensare quelli soppressi dalla pista ciclabile; l’intervento, da realizzare entro il 2017, potrà essere finanziato con i fondi derivanti dal ribasso d’asta delle opere in corso o con le risorse dell’avanzo di amministrazione del 2016. Infine abbiamo impegnato il sindaco Alessandrini a mettere in atto ogni azione per raddrizzare la pista ciclabile ancora da completare in via delle Casette. Tale proposta, approvata dal Consiglio comunale con l’astensione dei consiglieri del Movimento 5 Stelle, ci sembra l’unica soluzione oggi possibile per tamponare i disagi comunque generati da un’opera avversata da tutto il quartiere e che si è tradotta in un pasticcio immane".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Donato: il Comune dovrà "restituire" 140 parcheggi ai residenti

IlPescara è in caricamento