menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ryanair lascia Pescara, confermata la chiusura della base

Ryanair ha inviato nei giorni scorsi una lettera riservata ai dipendenti della base di Pescara confermando l'intenzione di chiudere la struttura. Forza Italia: "Da Comune e Regione solo chiacchiere"

Brutte notizie da Ryanair in merito alla questione della chiusura della Base di Pescara. Ieri, infatti, Forza Italia con i consiglieri regionali Sospiri e Febbo ha fatto sapere che l'azienda ha inviato ai propri dipendenti presenti nella struttura dell'aeroporto d'Abruzzo una lettera in cui si confermava la decisione di chiudere la base, chiedendo di esprimere la propria preferenza in merito alla sede in cui essere trasferiti.

Secondo gli esponenti di Forza Italia, nè il Comune nè la Regione avrebbero avviato iniziative concrete per scongiurare quest'ipotesi, protestando contro l'aumento delle tasse aeroportuali che avrebbe portato la compagnia irlandese a questa decisione.

"Ma è evidente che la causa dell’addio non è solo l’aumento delle tasse, un aumento nazionale e che quindi interesserà anche altri aeroporti italiani, dove invece Ryanair ha confermato la propria presenza. E infatti da fonti interne è emerso che la compagnia irlandese ha deciso di lasciare Pescara anche in seguito al deterioramento dei rapporti con la Regione Abruzzo e con la Saga, un deterioramento iniziato già da mesi, con incontri andati a vuoto per quel nuovo management della società chiusa a qualunque proposta innovativa che sarebbe stata avanzata dalla compagnia, oltre al taglio del 50 per cento del contratto. " hanno dichiarato Febbo e Sospiri, che parlano di una situazione inaccettabile chiedendo a D'Alfonso di riallacciare i rapporti con Ryanair per tentare di scongiurare la chiusura, esonerando l'attuale governance della Saga.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento