Cronaca

Rubata l'auto di Jessica Tinari, una delle vittime della valanga di Rigopiano

La denuncia del padre della ragazza, Mario: "Quella macchina, per me e mia moglie, era un ricordo di nostra figlia". La vettura (una Lancia Y) era parcheggiata in via Colonna, a Vasto, a pochi metri da casa Tinari

Jessica Tinari

L'altra notte è stata rubata l'auto di Jessica Tinari, la giovane vastese prematuramente scomparsa nel resort "Rigopiano" di Farindola il 18 gennaio scorso assieme al fidanzato Marco Tanda. Ad accorgersi del furto e a denunciare ai Carabinieri l'accaduto è stato il padre della ragazza, Mario Tinari.  

"L'auto, una Lancia Y - ha spiegato l'uomo - era parcheggiata in via Colonna, a pochi metri da casa: questa mattina non c'era più. Avevo acquistato quel modello perché piaceva a Jessica e insieme a mia moglie avevo deciso di non venderla per tenerla come ricordo".    

Mario Tinari vuole lanciare un annuncio tramite la stampa: "Per me e mia moglie Gina quell'auto ha un valore affettivo molto grande, anche se immagino che a chi l'ha rubata importi poco il valore simbolico che ha per noi". La speranza è quella di riuscire a ritrovare la vettura, in un modo o nell'altro.

LA FOTO DELL'AUTO - CLICCA SU "CONTINUA"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubata l'auto di Jessica Tinari, una delle vittime della valanga di Rigopiano

IlPescara è in caricamento