rotate-mobile
Cronaca Montesilvano

Ruba smartphone al centro commerciale, scatta l'accusa di rapina impropria

L'accusa di rapina è scattata perchè il giovane ha aggredito, strattonandolo, l'addetto alla sicurezza del centro commerciale che lo aveva fermato nei pressi dell'uscita, ben oltre la linea delle casse

Deve rispondere di rapina impropria il romeno di 21 anni, residente a Montesilvano, che nel pomeriggio del 30 giugno è stato arrestato dalla Polizia dopo aver rubato due smartphone molto costosi, per un valore complessivo di 1.800 euro, all'interno del negozio Mediaworld del centro commerciale Megalò di Chieti.

L'accusa di rapina è scattata perchè il giovane ha aggredito, strattonandolo, l'addetto alla sicurezza del centro commerciale che lo aveva fermato nei pressi dell'uscita, ben oltre la linea delle casse.

I due smartphone, prelevati dall'espositore dopo aver disattivato il sistema di allarme, erano stati nascosti dentro un borsone schermato, ma il centro commerciale è dotato di un sistema di sensori che permette di rilevare anche tali borsoni che di solito vengono usati per portare via oggetti rubati e privi della placca antitaccheggio. Il romeno è difeso dall'avvocato Tullio Zampacorta. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba smartphone al centro commerciale, scatta l'accusa di rapina impropria

IlPescara è in caricamento